Lettera di Cavour al Comandante Giuseppe Alessandro Piola Caselli


Lettera di Cavour

Sig. Cav.re

Ella ha fatto molto bene a rimanere nel ministero a seconda dei consigli dell'Ammiraglio Persano. Quest'atto di deferenza pel Generale Garibaldi deve averle conciliato la sua stima ed affezione, potrÓ quindi acquistare una reale influenza sopra di lui e valersene pel bene dell'Italia.
Continui ad informarne l'Ammiraglio dell'andamento degli affari e deferisca ai consigli che sarÓ per dargli.

C. Cavour

LETTERA DI CAVOUR AL COMANDANTE PIOLA (v. 18 luglio), Al vero, nelle carte Piola; Museo del Reggimento Cavalleggeri Saluzzo, Milano. (Gentile comunicazione del tenente co. Piola e del capitano Pezzi-Siboni).

(Pubblicata in: Alfredo COMANDINI, L'Italia nei cento anni del sec. XIX giorno per giorno illustrata, Vallardi, Milano, 1901 segg.)